Sei in » Cronaca
18/04/2017 | 15:12

Si sono concluse nella tarda serata di ieri le operazioni di soccorso di una imbarcazione a vela battente bandiera tedesca, con sei persone a bordo. Il forte vento di maestrale aveva rotto l'albero lasciando la barca a dodici miglia a sud di Santa Maria di Leuca.


La barca a vela soccorsa a sud di Santa Maria di Leuca


Santa Maria di Leuca. La richiesta di aiuto, poi le operazioni di soccorso rese ancor più difficili a causa delle condizioni metereologiche, particolarmente proibitive in queste ultime ore. Protagonista della “disavventura” che ha tenuto impegnati nel giorno di Pasquetta gli uomini della Guardia Costiera è una barca a vela di nazionalità tedesca, lunga quattordici metri, con sei persone a bordo. L’imbarcazione si trovava a circa dodici miglia a sud di Santa Maria di Leuca quando sono iniziati i problemi.
  
È stata una segnalazione telefonica, pervenuta nel tardo pomeriggio di ieri direttamente dalle Autorità tedesche, a dare il via alle ricerche dell’imbarcazione che, probabilmente a causa del forte vento di maestrale, aveva rotto l’albero.  
  
Sotto il coordinamento dalla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Gallipoli, due motovedette sono partite rispettivamente dai porti della Città Bella e di Leuca hanno iniziato le operazioni di ricerca con il prezioso aiuto di una nave mercantile, dirottata in zona grazie ai sistemi di monitoraggio del traffico navale in dotazione al Corpo.
  
Dopo aver intercettato l’unità a vela in evidente difficoltà di manovra, come detto, a circa dodici miglia al largo di Leuca ed essersi sincerati delle condizioni di salute degli occupanti, i militari hanno prestato assistenza all’imbarcazione che è giunta nella tarda serata di ieri in porto a Leuca scortata dalle motovedette della Guardia Costiera.
  
Nel corso della giornata proseguiranno gli accertamenti di rito in esito ai quali si potranno ricostruire con maggiori dettagli le dinamiche dei fatti.




Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |